Storie

✍ Fuori combattimento

Non me ne ero accorto, ma fuori combattimento ero già da un bel pezzo. Diversi anni fa. Quando forse ero ancora al secondo o terzo round. E pur sapendo che l’incontro, il match era già compromesso sono rimasto imperterrito sul ring, fino alla quindicesima ripresa, anche oltre il gong definitivo. A prendere cazzotti da ogni dove, a farmi massacrare senza accennare che a flebili reazioni per tentare di far rispettare le regole. Ma né l’avversario né l’arbitro avevano intenzione di osservare il regolamento. Ed io ero nettamente, chiaramente di un’altra categoria per partecipare a quell’incontro. Un peso mosca contro un peso massimo. Impossibile vincere, assurdo parteciparvi, senza scrupoli l’arbitro, spietati gli spettatori. Folle, inumano e senz’anima l’allenatore.

La preparazione era stata impeccabile. Non era stato tralasciato alcun aspetto. E lo sparring partner mi riempiva di elogi. Ma non avevo tenuto conto che era vecchio e mi voleva bene, sin da quando avevo i calzoni corti. Quindi non poteva essere obiettivo.

Le prime uscite , con sfidanti imberbi e arbitri onesti, avevano fatto intravedere una buona tecnica e molte ingenuità, figlie dell’inesperienza e di uno sparring troppo indulgente. Ma soprattutto una mancanza di tenuta, di continuità frutto di una scarsa preparazione atletica. Già in debito d’ossigeno prima che si arrivasse a metà del match. Nonostante questi segnali, però, volli andare avanti. Mi incaponii, convinto che avrei potuto farcela. Sopravvalutando le mie forze, le mie energie, la mia costanza. Sopravvalutando chi mi affiancava senza cuore.

Così mi avventurai, alla garibaldina, anche in altre categorie, cercando di sfruttare l’esperienza che si andava accumulando, la buona sorte e la vigoria psico-fisica ancora integra. E qualche risultato lo ottenni. Ma furono vittorie di scarso conto, raffazzonate e anche fortunate. In realtà trappole, illusioni che mi condussero alla disfatta. A cui partecipò attivamente il coach, rimasto con la testa e col cuore altrove. Animato da insoddisfazione e disprezzo, più che allenare mi smantellava spietatamente, sminuendo il mio essere fino all’ultima cellula, frantumando autostima e determinazione. Quindi, mai e poi mai avrebbe potuto essermi vicino, comprendermi e portarmi verso mete condivise. Quindi mai e poi mai avrei potuto vincere e convincere. Magari se, conscio dei miei mezzi, fossi rimasto  nella mia categoria e avessi avuto , quella si, la fortuna di incontrare l’allenatore giusto, adatto a me, forse  non avrei spazzato il ring con il muso.

Adesso, malconcio e piegato, mi barcameno con avversari altrettanto perdenti. In incontri di periferia senza grossi rischi e patemi, portando a casa la pagnotta con dignità. Il vecchio sparring è morto lasciando un vuoto incolmabile. Il coach  mi ha abbandonato (finalmente stanco di fingere) per un campione vero, molto maturo, sicuro di sé , per il quale profonde con amore il massimo della sue capacità. L’unica mia ragione di vita rimangono i miei due unici, testardi allievi. Che mi seguono ovunque, mi rispettano e imparano in fretta. Per loro non mi sono spezzato. Per loro continuo a combattere. Per loro continuo a vivere. Ma sono loro che me ne danno il coraggio. I loro occhi emanano una luce che non avevo mai visto prima. Che mi da un calore mai avvertito prima, che mi fa sentire di essere amato e compreso, e mi fortifica, mi esalta.

Adesso, ne sono più che certo, anche se perdente non finirò mai più al tappeto.

☂ ogni riferimento a persone o fatti è puramente casuale

Annunci
Standard

One thought on “✍ Fuori combattimento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...