Storie

✍ vento di traverso

images

Come accade per molti, Dora Lupicini e Attilio Barbalucca non si sarebbero mai incontrati. Le loro vite sarebbero trascorse parallele, senza mai un incrocio anche se fossero vissuti a soli trenta metri di distanza. Quello che si chiama fato o caso li aveva preservati, fino ad allora. Al contrario di altri, invece, dove incroci e scambi si alternano loro malgrado.

Il fato è capriccioso e imprevedibile. Fa e disfa a modo suo, a suo imprescindibile giudizio. Senza tener conto delle conseguenze. Anzi francamente se ne infischia.

Perciò, in un freddo mattino di una primavera stentata seppur inoltrata, guidò l’auto dell’uno contro quella dell’altra. L’impatto fu micidiale, tanto da farle accartocciare in un unico ammasso di lamiere.

Fianco a fianco nella sala di rianimazione, col sottofondo dei sospiri del ventilatore meccanico, condivisero la morte che, assai spesso, indugiò al loro capezzale. Quando i loro occhi si riaprirono, si accartocciarono come le loro macchine. Uscirono, molti giorni dopo, acciaccati, mano nella mano. Decisi a condividere la vita. Almeno così pensavano.

Caso e morte non disdegnano di spartire le loro bizze ineluttabili. E, se non sempre, spesso si divertono, nei loro ludi impenetrabili, a soffermarsi. Ad accanirsi su qualcuno. Chissà se per antipatia o per oscuro disegno o puro capriccio.

Perciò, un freddo mattino di una primavera stentata seppur inoltrata, dopo una rapida occhiata d’intesa, decisero che era giunto il tempo per i due superstiti di saldare il conto. Le auto di Dora e Attilio si schiantarono, nello stesso istante, contro un platano su strade diverse. E diverse furono anche la strade successive. Solitarie, senza incroci.

✡ orapcfoaèpc
Annunci
Standard

6 thoughts on “✍ vento di traverso

  1. La conclusione mi lascia attonita, non era quello il contatto che auspicavo.
    Così vicini eppure così lontani, anime che si ritroveranno dopo, nell’aldilà.
    Avvincente la trama, un pò d’amaro in bocca però rimane.
    Un caro saluto 😆
    Affy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...