Uncategorized

i complici

sar-at_salvadanaio

su laRepubblica di qualche giorno fa (4 giugno, per l’esattezza) il sommo Alessandro Rosina (docente di demografia alla cattolica di Milano) disquisendo sui benefici dell’immigrazione, afferma:

“…nei prossimi anni il nostro Paese si troverà con sempre più persone ritirate dal lavoro che assorbiranno risorse per le pensioni e per le spese sanitarie…”

l’uso del verbo assorbire lo colloca, di fatto, fra coloro che in modo alquanto sintetico, ma efficace, mistificano la realtà stravolgendone il significato. il senso. cambiando le carte in tavola. influenzando negativamente quanto astutamente l’opinione pubblica. infondendo astio e divisioni.

il pensionato, i pensionati non assorbono, non rubano, riprendono semplicemente i loro soldi, quelli cioè messi da parte (leggi = trattenute sullo stipendio) durante la loro vita lavorativa. e, teoricamente, conservati allo scopo in un salvadanaio (ente pensionistico). poiché, però, il salvadanaio nel frattempo è stato scassato (o probabilmente non è mai esistito), e gli artefici dilapidato in baldorie il contenuto, ecco che si trova il modo, criminale alquanto, di rigirare la frittata e far credere che questi poveracci, ignavi schiavi truffati, sono la zavorra del paese. dei mangiapane a tradimento.  gli assassini dei sogni dei giovani e del loro futuro. e che, oltretutto, a causa delle loro malattie rendono insostenibile la spesa sanitaria. stornando così l’attenzione dai mandanti e dagli esecutori dei salassi che, in ogni stanza dei vari Palazzi, grandi e piccoli, prosciugano il pubblico denaro destinato alla “tutela” della salute.

naturalmente il discorso potrebbe ampliarsi a dismisura e svariare a 360°, tante le sozzure propalate, i saccheggi e gli stupri perpetrati da chi ha (e continua ad avere) nel popolo sovrano il complice, il sodale. ma per rispetto dell’eventuale lettore (troppa carne sul fuoco potrebbe annoiare, soprattutto quello ancora convinto che un asino possa volare) mi fermo qui.

Annunci
Standard

2 thoughts on “i complici

    • Che la riflessione non tocca, ovvio, quei pensionati la cui devozione al sistema, anche saltando carri più volte, è sempre premiata con tantissimi salvadanai altrui(integri). e che ció non induce a usare il verbo assorbire. ma tacere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...