Storie

✍️ parole incrociate

img_0087

fu in un piovoso giorno di novembre che, aprendo la porta, si rese conto che che non l’amava più. così di punto in bianco, senza alcun segno premonitore. eppure un tempo era stata il suo respiro, i suoi pensieri.

con gli occhi nel vuoto, a cercare parole, e la penna tra i denti pronta a trasferirle nell’inseparabile cruciverba, si trovò di nuovo sperduta nella sciarada dei suoi dubbi. che, d’incanto, si dipanarono aprendo il varco alla soluzione. quel che un tempo era stato il suo respiro, i suoi pensieri era ormai un estraneo. 

un fugace incrocio di sguardi fu sufficiente a concludere lo schema. non vi fu bisogno d’altro. 

entrambi, con le spalle sollevate, finalmente leggere, presero le loro valigie e cominciarono a riempirle alla rinfusa, con frenesia.

uscirono uno dopo l’altra, lasciando la porta aperta. e le briciole del loro amore consumato a coprire le parole non dette.

una settimana dopo, senza che si fossero visti o sentiti, rientrarono una dopo l’altro. e, in silenzio, ripresero il loro posto con le loro abitudini consolidate e rassicuranti. le parole non dette, rimaste anche senza briciole di sepoltura, evitarono accuratamente di incrociarsi, per sempre.

Annunci
Standard

6 thoughts on “✍️ parole incrociate

  1. Che tristezza, infinita tristezza. E il silenzio fa un rumore assurdo.
    Ci vorrebbe molto coraggio e chissà aiutandosi potrebbero iniziare d’accapo indipendentemente una nuova vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...